Archive for the ‘Uncategorized’ Category

I Corti de-Menti

venerdì, febbraio 28th, 2014

Sono brevi, saranno pure “stupidi”, ma hanno già ricevuto grandi consensi sul web!I Corti de-Menti sono brevissimi sketch girati all’interno delle strutture della nostra scuola.Protagonisti assoluti tre ragazzi, tre nostri compagni di classe, che, armati di I-phone e grande ironia hanno deciso di pubblicare  sui social network-principalmente facebook e youtube-dei video originalissimi e interamente realizzati in D.I.Y (fai-da-te). “L’idea di questi video nasce dal fatto che siamo stanchi della monotonia che affolla il web” dice Riccardo De Rosa, uno dei due attori protagonisti dei corti “volevamo infatti rivoluzionare un po’ la nostra home di facebook, invasa di link e immagini ormai stereotipate e pertanto abbiamo deciso di provare a usare la nostra fantasia. Durano poco, ma fanno divertire! Il nostro obiettivo principale è quello di far ridere, sì, ma anche di far riflettere: ci sono metodi molto più originali per fare della sana ironia, invece di cadere sempre sul banale.” Riccardo Onorato, al suo fianco, approva  ribadendo il loro ormai stranoto tormentone: “Bellaaaaaaaaaaaaa!” (continua…)

OPEN DAY 2014

giovedì, febbraio 13th, 2014

Il 24 Gennaio 2014 nel nostro Liceo si è tenuta l’annuale giornata dell’Open Day: giornata in cui la scuola viene mostrata a tutti gli aspiranti studenti del Liceo e alle loro famiglie. Per l’occasione gli alunni Tutors della nostra scuola si sono occupati personalmente di far da guida a tutti i visitatori, accompagnandoli aule adibite all’illustrazione delle varie attività che il Liceo Scaduto propone (i piccoli “ciceroni” indossavano abiti eleganti, definiti dal nostro fedele Sign. Buglino “Tutti’ntillicchiati”).
L’incontro ha avuto inizio alle ore 16:00 e, diversamente da quanto ci si aspettava (prendendo in considerazione l’esperienza dello scorso anno), l’affluenza è stata considerevole: addirittura l’aula multimediale non si è dimostrata abbastanza capiente da contenere un così elevato numero di visitatori (cosa che ha avuto anche degli effetti collaterali: una certa generale, e purtroppo inevitabile, distrazione nei futuri alunni). Infatti, soltanto una parte dei visitatori (coloro che erano riusciti ad assicurarsi un posto a sedere) ha seguito con interesse la presentazione di cui si è occupata la nuova Preside, Prof.ssa Giuseppina Muscato. I visitatori rimasti fuori dall’aula invece, scoraggiati dalla pioggia, hanno preferito andare via. Per questo motivo, forse, potrebbe essere presa in considerazione l’idea di svolgere questa giornata in un periodo dell’anno in cui il clima sia favorevole ad un “tour” che possa essere più partecipato: è lampante infatti che una presentazione volta ad affascinare i visitatori svolta all’interno della nostra cavea, in una giornata di sole, sia mille volte più suggestiva ed interessante. Ma questo, lo sappiamo bene, non potrà dipendere soltanto dalle “nostre” decisioni. Comunque sia, durante la presentazione in aula multimediale la Preside Muscato ha illustrato quelle che dall’anno prossimo saranno le nuove caratterizzazione della nostra Offerta Formativa per ogni corso (storia del cinema, della musica, del teatro e in particolare L’ESABAC). In seguito ha descritto minuziosamente tutti i vari corsi e progetti extracurricolari che gli studenti hanno la possibilità di frequentare, attraverso i quali dal terzo anno in poi si guadagneranno punti di credito. Particolare attenzione è stata rivolta a progetti che permettono allo studente di confrontarsi con realtà culturali diverse, avendo la possibilità di frequentare un anno scolastico all’estero (Intercultura), di fare i conti con una politica diversa da quella del loro paese e provare a risolvere i problemi di un particolare stato(IMUN) o di impersonare il ruolo di un diplomatico immergendosi totalmente nel mondo della diplomazia volando al palazzo di vetro a New York (MUN, model of United Nation). Sono stati presentati inoltre numerosi lavori svolti dagli studenti negli anni passati come ad esempio il cortometraggio “A Luna Friscò” tratto da novelle di Pirandello. Tuttavia, nonostante gli stimoli offerti dalla presentazione di queste svariate attività, talvolta è sembrato trapelare scarso entusiasmo sui volti dei futuri studenti del Liceo, di coloro cioè che dovrebbero essere i protagonisti di questa giornata progettata interamente per loro.
Fortunatamente questa nostra grande preoccupazione è stata poi smentita da altri giovani visitatori che, sebbene in minor numero, hanno dimostrato un forte interesse (ponendo molti interrogativi e chiedendo chiarimenti) per quella che, forse, diventerà la loro seconda casa. Oltre all’Aula multimediale, i giovani e le famiglie avevano accesso all’intero edificio del plesso Centrale e ad alcuni locali del plesso della Succursale. Molte aule del piano terreno della centrale erano adibite a presentazioni di corsi specifici come quello teatrale, gestito dalla prof.ssa Paredes, che, per l’occasione, ha messo in scena una piccola parte dello spettacolo svolto lo scorso anno dagli studenti: Alcesti. La bravura e il talento degli attori della scuola ha colpito profondamente i visitatori che hanno assistito all’intera rappresentazione complimentandosi, entusiasti, con gli studenti (stanchissimi a causa delle numerose ripetizioni dei dialoghi). Identico successo hanno riscosso altri progetti scolastici come quello del giornalino o l’aula cinema e la biblioteca scolastica: progetti dei quali si sono occupati rispettivamente la prof.ssa Scardina, il prof. Aiello e il prof. Caparotta. Ovviamente, l’aula più frequentata è stata quella del buffet presenziato dalle professoresse Di Pasquale e D’Amico, nostre impareggiabili PIERRE! E’ d’obbligo riportare l’opinione dei collaboratori stessi, impegnati in prima linea nel guidare le famiglie. Questi, infatti, ritengono molto importante avere conoscenza della scuola in prima persona, averla visitata, perché ciò aiuta le famiglie a prendere la loro decisione, a sapere in linea preventiva in che ambiente cresceranno i propri figli. Inoltre gli alunni impegnati come tutor hanno messo passione nell’esporre i progetti a cui hanno partecipato, cercando di trasmettere al meglio le emozioni che essi stessi hanno provato.
Il bilancio a fine serata è stato positivo, seppur con critiche di fondo che, come ben sappiamo, sono un perfetto spunto per poter cambiare o, migliorare.
Alessandra Puleo IID
Arianna Mineo IID

M.E.P. 2013: Vivere l’Europa

giovedì, gennaio 23rd, 2014

Giorno 4 Novembre 2013 a Napoli ha avuto inizio la Sessione Nazionale del Model European Parliament,progetto  molto caro alla nostra scuola ormai da diversi anni. (continua…)

Intervista alla Preside Prof.ssa Giuseppina Muscato

giovedì, gennaio 23rd, 2014

 

Giorno cinque dicembre, finalmente incontriamo il nostro nuovo dirigente scolastico, la Prof.ssa Giuseppina Muscato, per la prima intervista della rubrica “A tu per Tu”. Eravamo curiosi di farci raccontare quale sia stato il suo primo approccio con i docenti e congli studenti. E, soprattutto, che idea si è fatta del suo e nostro Liceo Scaduto dopo quattro mesi di duro lavoro. (continua…)

L’universo elegante. Superstringhe, dimensioni nascoste e la ricerca della teoria ultima.

giovedì, gennaio 23rd, 2014

L’universo elegante. Titolo calzante per il libro del professore della Columbia University di New York City, Brian Greene. Un saggio scientifico scritto da uno dei più grandi esperti sulla Teoria delle stringhe(M-theory*), ipotesi che pone alla base della natura e delle forze(gravitazionale, elettromagnetica, nucleare forte e debole) le stringhe e le loro vibrazioni, capace di unificare la relatività generale con la meccanica quantistica. (continua…)

Un Natale solidale

mercoledì, gennaio 22nd, 2014
la preside e i giovani del liceo

La Preside e alcune alunne

 

Anche quest’anno gli alunni del Liceo Classico, dopo un’attenta analisi dei bisogni del territorio, hanno attivato diverse iniziative di solidarietà, cercando   di  attribuire  alla  festività  del  Natale il suo autentico significato, sulla scorta delle parole pronunciate  da  Papa Francesco :” Il Natale è spesso una festa rumorosa, ci farà bene stare un po’ in silenzio per ascoltare la voce dell’Amore.” (continua…)

SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI

mercoledì, gennaio 22nd, 2014

 

giardino di villa s.cataldo

villa san cataldo

Sabato 23 Novembre 2013 a Villa San Cataldo, nell’ambito delle manifestazioni promosse da Legambiente per la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti, si è tenuta una  conferenza sul problema dei rifiuti a Bagheria.

Un gruppo di ragazzi guidato da un architetto urbanista ha presentato agli alunni delle varie scuole un progetto chiamato “Sguardo attivo” che propone diversi punti per iniziare ad introdurre la raccolta differenziata a Bagheria. (continua…)

Inaugurazione anno scolastico 2013/2014

mercoledì, gennaio 22nd, 2014

Palazzo Cutò, Bagheria

1 ottobre 2013

Ricomincia la scuola, come ogni anno. Un rito che si rinnova, una pratica che è entrata parimenti nelle nostre abitudini e nel nostro immaginario da quando, nel lontano 1861 il neonato Regno d’Italia con la Legge Casati (che porta il nome di un rivoluzionario milanese poco più che ventenne ai tempi dei moti del 1820-21, podestà di Milano durante i  moti del 1848, poi esponente di punta del liberalismo moderato) si introdusse il principio della obbligatorietà e della gratuità del primo ciclo delle elementari. Da allora molto è cambiato, nella scuola e nella nostra Italia. dice infatti che la Scuola abbia perso il proprio prestigio e la propria centralità formativa- e che questo sia un processo irreversibile. Noi studenti ci chiediamo: è possibile rimproverare ai giovani e alla scuola di non crescere in maniera virtuosa se vivono e apprendono in un contesto dove gli adulti scarseggiano, dai governanti ai governati? Se nell’esperienza di tanti giovani gli adulti sono di fatto assenti, semplicemente assenti, irrilevanti, inutili, incapaci di dialogo perfino con se stessi? Sono maturi i nostri governanti, i nostri santoni, i nostri divi? Sono forse maturi, i genitori d’oggi? Ci chiediamo: è colpa della Scuola, è colpa dei giovani questo stato di cose? (continua…)