M.E.P. 2013: Vivere l’Europa

Giorno 4 Novembre 2013 a Napoli ha avuto inizio la Sessione Nazionale del Model European Parliament,progetto  molto caro alla nostra scuola ormai da diversi anni.

Appena atterrati,  la nostra delegazioneaccompagnata dalla professoressa Grazia Maggiore,è stata calorosamente accolta da quella napoletana la quale ci ha guidato alla scoperta delle bellezze dellapropria città. Concluso il tour con una tipica pizza campana, ci siamo recati all’Università Federico II dove si è tenuta l’Assemblea di apertura dei lavori e la conseguente presentazione delle scuole partecipanti;  ogni delegazione ha avuto l’opportunità di far conoscere le caratteristiche della propria città e in del proprio istituto. Anche noi abbiamo colto questa occasione per sottolineare i pregidel Liceo Classico “F. Scaduto”, culla di rinomati artisti come Giuseppe Tornatore, Dacia Maraini, Ferdinando Scianna; inoltre abbiamo letto“Come un’Oasi”, collage di poesie scelte dalla professoressa Olimpia Puleo, che è stato molto apprezzato dall’intera Assemblea.

La stessa sera abbiamo conosciuto le famiglie ospitanti, precedentemente selezionate, che ci hanno accolto a braccia aperte e con le quali nel corso dell’intera settimana si è instaurato un ottimo rapporto che ci ha permesso di vivere questa esperienza facendoci sentire come se fossimo a casa nostra.

L’indomani sono finalmente iniziati i lavori di commissione, che si sono protratti per due interi giorni, nei quali ogni gruppo si è impegnatoa redarre una risoluzione che rispondesse a temi reali della politica europea. Dopo i dibattiti e confronti  di rito su tali temi, ogni commissione ha portato a termine il proprio lavoro.

Durante i giorni 7 e 8, presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino, si è tenuta la tanto attesa Assemblea Generale, aperta dall’intervento del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, durante la quale ogni delegato ha avuto la possibilità di esprimere la propria opinione riguardo i punti delle risoluzioni prese in esame.

Avere la possibilità di confrontarsi e di interagire con ragazzi provenienti da tutt’Italia sicuramente non capita ogni giorno; per tale ragione consideriamo quest’esperienza unica e significativa, in quanto nonsolo è riuscita ad arricchire il nostro bagaglio culturale, ma al contempo ci ha regalato momenti di divertimento collettivi. Lo stress e la fatica sono stati ampiamente ricompensati dalla consapevolezza di aver svolto bene il proprio lavoro e di aver fatto sentire la propria vocedurante un evento di tale rilevanza.

Rappresentare il nostro Liceo ci ha motivati a dare sempre il meglio di noi rendendociCittadini Europei più maturi e consapevoli.

Sofia Fricano- Claudio Macchiarella- Chiara Maggiore II D


the attachments to this post:

mep
mep


Comments are closed.