OPEN DAY 2014

Il 24 Gennaio 2014 nel nostro Liceo si è tenuta l’annuale giornata dell’Open Day: giornata in cui la scuola viene mostrata a tutti gli aspiranti studenti del Liceo e alle loro famiglie. Per l’occasione gli alunni Tutors della nostra scuola si sono occupati personalmente di far da guida a tutti i visitatori, accompagnandoli aule adibite all’illustrazione delle varie attività che il Liceo Scaduto propone (i piccoli “ciceroni” indossavano abiti eleganti, definiti dal nostro fedele Sign. Buglino “Tutti’ntillicchiati”).
L’incontro ha avuto inizio alle ore 16:00 e, diversamente da quanto ci si aspettava (prendendo in considerazione l’esperienza dello scorso anno), l’affluenza è stata considerevole: addirittura l’aula multimediale non si è dimostrata abbastanza capiente da contenere un così elevato numero di visitatori (cosa che ha avuto anche degli effetti collaterali: una certa generale, e purtroppo inevitabile, distrazione nei futuri alunni). Infatti, soltanto una parte dei visitatori (coloro che erano riusciti ad assicurarsi un posto a sedere) ha seguito con interesse la presentazione di cui si è occupata la nuova Preside, Prof.ssa Giuseppina Muscato. I visitatori rimasti fuori dall’aula invece, scoraggiati dalla pioggia, hanno preferito andare via. Per questo motivo, forse, potrebbe essere presa in considerazione l’idea di svolgere questa giornata in un periodo dell’anno in cui il clima sia favorevole ad un “tour” che possa essere più partecipato: è lampante infatti che una presentazione volta ad affascinare i visitatori svolta all’interno della nostra cavea, in una giornata di sole, sia mille volte più suggestiva ed interessante. Ma questo, lo sappiamo bene, non potrà dipendere soltanto dalle “nostre” decisioni. Comunque sia, durante la presentazione in aula multimediale la Preside Muscato ha illustrato quelle che dall’anno prossimo saranno le nuove caratterizzazione della nostra Offerta Formativa per ogni corso (storia del cinema, della musica, del teatro e in particolare L’ESABAC). In seguito ha descritto minuziosamente tutti i vari corsi e progetti extracurricolari che gli studenti hanno la possibilità di frequentare, attraverso i quali dal terzo anno in poi si guadagneranno punti di credito. Particolare attenzione è stata rivolta a progetti che permettono allo studente di confrontarsi con realtà culturali diverse, avendo la possibilità di frequentare un anno scolastico all’estero (Intercultura), di fare i conti con una politica diversa da quella del loro paese e provare a risolvere i problemi di un particolare stato(IMUN) o di impersonare il ruolo di un diplomatico immergendosi totalmente nel mondo della diplomazia volando al palazzo di vetro a New York (MUN, model of United Nation). Sono stati presentati inoltre numerosi lavori svolti dagli studenti negli anni passati come ad esempio il cortometraggio “A Luna Friscò” tratto da novelle di Pirandello. Tuttavia, nonostante gli stimoli offerti dalla presentazione di queste svariate attività, talvolta è sembrato trapelare scarso entusiasmo sui volti dei futuri studenti del Liceo, di coloro cioè che dovrebbero essere i protagonisti di questa giornata progettata interamente per loro.
Fortunatamente questa nostra grande preoccupazione è stata poi smentita da altri giovani visitatori che, sebbene in minor numero, hanno dimostrato un forte interesse (ponendo molti interrogativi e chiedendo chiarimenti) per quella che, forse, diventerà la loro seconda casa. Oltre all’Aula multimediale, i giovani e le famiglie avevano accesso all’intero edificio del plesso Centrale e ad alcuni locali del plesso della Succursale. Molte aule del piano terreno della centrale erano adibite a presentazioni di corsi specifici come quello teatrale, gestito dalla prof.ssa Paredes, che, per l’occasione, ha messo in scena una piccola parte dello spettacolo svolto lo scorso anno dagli studenti: Alcesti. La bravura e il talento degli attori della scuola ha colpito profondamente i visitatori che hanno assistito all’intera rappresentazione complimentandosi, entusiasti, con gli studenti (stanchissimi a causa delle numerose ripetizioni dei dialoghi). Identico successo hanno riscosso altri progetti scolastici come quello del giornalino o l’aula cinema e la biblioteca scolastica: progetti dei quali si sono occupati rispettivamente la prof.ssa Scardina, il prof. Aiello e il prof. Caparotta. Ovviamente, l’aula più frequentata è stata quella del buffet presenziato dalle professoresse Di Pasquale e D’Amico, nostre impareggiabili PIERRE! E’ d’obbligo riportare l’opinione dei collaboratori stessi, impegnati in prima linea nel guidare le famiglie. Questi, infatti, ritengono molto importante avere conoscenza della scuola in prima persona, averla visitata, perché ciò aiuta le famiglie a prendere la loro decisione, a sapere in linea preventiva in che ambiente cresceranno i propri figli. Inoltre gli alunni impegnati come tutor hanno messo passione nell’esporre i progetti a cui hanno partecipato, cercando di trasmettere al meglio le emozioni che essi stessi hanno provato.
Il bilancio a fine serata è stato positivo, seppur con critiche di fondo che, come ben sappiamo, sono un perfetto spunto per poter cambiare o, migliorare.
Alessandra Puleo IID
Arianna Mineo IID


the attachments to this post:

Inizio
Inizio

3 grazie!
3 grazie!

DSC_0807
DSC_0807

DSC_0879
DSC_0879

DSC_0858
DSC_0858

Aula multimediale
Aula multimediale


Comments are closed.